martedì 8 maggio 2012

Monument Valley e dintorni: silenzio assoluto...

Torniamo virtualmente in America, dopo la “sosta” virtuale degli ultimi post in Thailandia (tra templi e contrasti di Bangkok), perché il mio viaggio on the road negli USA (iniziato qui) non è ancora finito… anzi è appena iniziato!
Eravamo rimasti all’Antelope Canyon, vicino Page, piccola cittadina nel nord dell’Arizona, e arriviamo ora al confine con lo Utah percorrendo la Route 98 e poi la Highway 160 fino a Kayenta, da qui la Highway 163.
La meta è la leggendaria Monument Valley, uno simboli americani per eccellenza, scenario di tanti film western con i rocamboleschi inseguimenti a cavallo di John Wayne in Ombre Rosse; icona della libertà nell’immaginario comune dagli anni ‘60 ad oggi, come in Easy Riders, Forrest Gump e Ritorno al Futuro; sfondo di tanti fumetti e cartoni animati da Tex Willer a Wile Coyote...

Già in lontananza si iniziano a scorgere quelle particolari formazioni rocciose (chiamate Mitten, Butte o Mesa) composte da una sorta di guglie, picchi e torri piatte che creano un paesaggio suggestivo, quasi come un miraggio nel deserto. Il contrasto tra la terra rosso fuoco e il cielo azzurro è dirompente e il primo impatto della valle all'orizonte provoca una forte emozione che cresce avvicinandosi all’ingresso. L’area della Monument Valley è infatti un territorio delimitato, gestito dagli indiani Navajo che tuttora risiedono nella valle, e l’ingresso è a pagamento ($ 5 a persona, qui il National Parks Pass non è valido). Si può entrare con la propria auto e percorrere le strade sterrate della vallata seguendo un preciso percorso che passa accanto alle formazioni rocciose oppure si può scegliere di salire su una Jeep guidata dai Navajo o, ancora meglio, a cavallo per raggiungere i punti vietati alle auto e godere del meraviglioso silenzio che questo spettacolo della natura regala ai suoi visitatori.




E’ difficile dimenticare un tramonto così rosso, ci ripenso ancora e vorrei tornare a vederlo. Una giornata è stata troppo breve perché ci vuole un po’ prima di realizzare che quello che hai davanti non è un set cinematografico ma è reale, il tempo di capire dove ti trovi e già il sole è sceso e ti invita ad andartene… c’è ancora tanta strada da fare fino all’hotel nella cittadina più vicina.
A Mexican Hat non c’è praticamente nulla se non qualche piccolo lodge, alcuni ristorantini molto spartani e la roccia dalla particolare forma a cappello messicano, da cui ovviamente prende il nome questa cittadina. Io ho dormito e mangiato al Mexican Hat Lodge (la memorabile bistecca mangiata qui la trovate in questo post), gestito da un simpatico omone baffuto che ti accoglie in totale relax in una sala piena di cimeli di caccia; la stanza è accogliente, arredamento stile country e pareti appena ridipinte con un bel colore caldo ocra e sfumature più chiare… tutto si intona perfettamente con il paesaggio rosso che ancora ho impresso negli occhi.


Il giorno seguente si riparte alla scoperta della zona che offre ancora tante meraviglie da visitare… La prima è una serie di Goosenecks (colli d’oca) formati dall’erosione del San Juan River che si snoda in quest’area, a 300 metri di profondità dal punto panoramico che offre un vertiginoso spettacolo.

La seconda meraviglia è il Muley Point, un altissimo punto panoramico da cui poter ammirare ancora una volta la Monument Valley in lontananza. La ripida strada da percorrere è lunga e pericolosa non avendo alcuna protezione né sulla corsia né sulle pareti rocciose in continua erosione da cui rotolano sassolini poco rassicuranti; poi si deve percorrere anche un bel pezzo di strada sterrata che sembra non finire mai, facendo affiorare un po’ di sana paura… Una volta arrivati in cima torna immediatamente la calma, ci si ritrova in totale silenzio e la vista da lassù ti fa dimenticare per un attimo che prima o poi si deve anche scendere !



…Beh, io ce l’ho fatta, ma la povera mucca forse è stata meno fortunata… ;-)

33 commenti:

  1. CHE POSTO SPETTACOLARE! PECCATO CHE ME LO SIA PERSO! CI DOVRO' RITORNARE!!!
    COMPLIMENTI PER LE SPLENDIDE FOTO!!!!
    BACI

    HIP&CHIPS

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel prossimo viaggio in USA devi assolutamente inserirlo in programma... Baci!! :-)

      Elimina
  2. Ciao Francy, siamo tornati!!!ho iniziato a pubblicare qualche post, ma ci vorrà un po' di tempo per scrivere tutto!!!
    Che spettacolo la Monument Valley, è veramente un paesaggio lunare, meraviglioso.....noi non l'abbiamo vista al tramonto, ma dalle foto sembra che ne valga proprio la pena!!!
    ora mi leggo anche Bangkok...sono rimasta un po' indietro...
    un bacione!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bentornati a tutta la famiglia!! I tramonti mi piacciono tantissimo e cerco sempre di godermeli nei posti più belli...
      Sono curiosa di leggere i vostri racconti su Londra!
      Bacioni e a presto!

      Elimina
  3. Vista e letta solo attraverso gli occhi degli altri. Wow che immagini! Devo dirti che mi piacciono molto i grandi spazi che ci offre la natura. Ho visitato la piana di Campo Imperatore in Abruzzo e mi sono emozionata, vedere questi panorami sconfinati dev'essere uno spettacolo che toglie il fiato. Hai ragione il tramonto si intona perfettamente con la terra rossa. Ciao carissima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tiziana, condivido anch'io l'emozione per i grandi spazi e i panorami sconfinati.. mi danno sempre una gran carica positiva!
      Un caro saluto

      Elimina
  4. questa è una delle parti del mondo che più mi affascina, spero un giorno di poterla visitare ^_^

    RispondiElimina
  5. Bellissime foto, mi hai riportato li virtualmente. Ci sono stato in estate, e ricordo che faceva un caldo incredibile, la nostra auto in affitto aveva l'aria condizionata che andava a manetta ma non riusciva a contrastare del tutto la temperatura estera. Ricordo che quando aprivo il finestrino, sembrava di avere un asciugacapelli alla massima potenza puntato nel viso.
    Comunque la temperatura un po' avversa non ci ha fermato, perche' questi sono posti da vivere e fotografare, proprio come hai fatto tu :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha!! E' vero.. sembrava di stare davanti ad un phon sparato al massimo!! Rendeva l'atmosfera ancora più surreale, ma il bello è stato anche questo...
      Grazie per i tuoi commenti sempre simpaticissimi!! :-D

      Elimina
  6. Francesca mi hai lasciata senza fiato!
    Che posto magnifico, spero un giorno di andarci!
    Un sogno di una vita!
    Un bacione grande

    http://veronicamapelliphotography.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' uno di quei sogni realizzabili che spero ti accadrà il prima possibile... :-)

      Elimina
  7. Stupendo Stupendo!! sicuramente uno dei posti da visitare almeno una volta nella vita!! Complimenti francesca, a presto!!!

    http://carried-by-the-wind.blogspot.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie ragazzi, siete troppo gentili!! Andateci prestissimo, è un'emozione pazzesca... ;-)

      Elimina
  8. meraviglioso post.....
    bellissime foto e splendido racconto.
    anch'io ho adorato la Monument Valley!
    un bacione Franci!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Marina, apprezzo sempre tantissimo i complimenti sui miei racconti..

      Elimina
  9. Assolutamente meraviglioso... guardo le foto e mi dico che appena avrò da parte un bel gruzzoletto, un coast to coast americano non me lo toglie nessuno. spero presto però... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te lo auguro con tutto il cuore!! Il coast to coast completo vorrei farlo anch'io, prima o poi! :-D

      Elimina
  10. Una vacanza alle USA sarebbe molto interessante visto i tanti piazze e itinerari da scoprire.. Mi piacerebbe tanto visitare questi monumenti

    RispondiElimina
  11. La cosa sconvolgente poi è che un cielo co sì non c'è da noi! Mi stupisce sempre come i cieli cambino a seconda dei luoghi è una cosa strana che cambia l'atmosfera e l'abitare un luogo. Io ritengo sempre importante la luce nei posti e nelle città che frequento (anche prima di appassionarmi alla fotografia!) e queste immagini mostrano perfettamente cosa può regalare la Monumental Valley. Poi, vabbè, tutto il resto: colori, il silenzio... dev'esser stato davvero grandioso!
    Complimenti Francesca!!
    ps: grazie infinite per il tuo commento sul blog, mi ha commossa, sei dolcissima!

    C.
    http://thetraveleater.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fermarmi ad osservare il cielo ovunque vado è una delle mie attività preferite e ogni volta rimango stupita di quanto possa essere diverso e quanto possa cambiare un paesaggio. E' bello che tu l'abbia notato solo guardando queste foto!! :-D
      Un grosso bacione e buon weekend

      Elimina
  12. grazie dolcissima Francesca per i tuoi dolcissimi commenti!
    aspetto un nuovo post.
    un bacione grande!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Marina, sempre così gentile! :-D

      Elimina
  13. wow che foto fantastiche!
    riesci sempre trasmettere la tua passione!
    un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Riuscire a trasmettere la propria passione è la migliore soddisfazione che si possa avere! :-D

      Elimina
  14. Racconti una parte di States che proprio non conosco ed e' bello essere dall'altra parte, leggere e scoprire tante altre mete non solo che non ho ancora visitato ma proprio di cui non conoscevo l'esistenza - da vedere prima o poi! Ti auguro una bellissima domenica e vado a leggere i posts della Thailandia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' bello sentirsi strumento di conoscenza per qualcuno e contribuire alla voglia di scoperta che ci spinge a viaggiare.. Grazie per il tuo costante supporto, ti mando un enorme abbraccio!

      Elimina
  15. Arrivo qui direttamente dal psot di oggi di Chiara... O mamma.. complimenti per questo tuo blog!!! anche io adoro viaggiare ma per troppi motivi non posso farlo.. Questo post.. che meravigliose foto!!!!! chissà che esperienza fantastica! buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wow! Tutti questi complimenti mi fanno girare la testa e mi rendono sempre più fiera del mio piccolo blog!
      Grazie davvero :-)

      Elimina
  16. anche io arrivo dal blog di Chiara, e devo dire che le tue foto sono mozzafiato! Complimentissimi di cuore.
    Ti seguirò e inserisco subito il tuo blog nella mia lista

    cari saluti e a presto!

    Giuliana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Giuliana, sei gentilissima... sono sempre più colpita da questo affetto "virtuale" che riesce ad essere comunque molto gratificante!

      Elimina
  17. Le foto sono veramente meravigliose, ho tanta voglia di scoprire tutto questo in un soggiorno da sogno :)

    RispondiElimina
  18. Complimenti per il blog. Se posso permettermi un consiglio, alla Monument Valley se ci torni aspetta l'alba!

    RispondiElimina